cristorisorto

La Parola di Dio, in questo periodo, spesso fa riferimento alle prove e tentazioni che Gesù ha dovuto superare. Sicuramente ciò che ha dato forza a Gesù è stato il suo rapporto con il Padre che Egli cercava costantemente, oltre alla preziosa presenza di sua Madre fino ai piedi della croce.

Gesù ha voluto nascere in una famiglia umana ed essere circondato da amici e discepoli. Anche per tutti noi è bello camminare insieme e avere il sostegno di Maria Vergine, nel cammino verso il Padre. Maria è stata l’unica che non ha mai smesso di credere nella risurrezione. Madre sempre fedele che ha sostenuto il Figlio e sostiene continuamente i suoi figli.

L’uomo smarrito di fronte alle sfide del ventunesimo secolo, oggi più che mai, attraversa il deserto del dolore e della sofferenza. In questo deserto affidiamoci alla Madre che Gesù ci ha donato affinché ci sostenga nelle prove e ci aiuti a fare esperienza di Gesù vivo e risorto.

Come diceva San Giovanni Paolo II: “Uomini e donne del terzo millennio! Lasciate che vi ripeta: aprite il cuore a Cristo crocifisso e risorto, che viene offrendo la pace! … . Là dove entra Cristo risorto, entra con Lui la vera pace! Entri anzitutto in ogni cuore umano, abisso profondo, non facile da risanare. Pervada anche i rapporti tra ceti sociali, popoli, lingue e mentalità diverse, portando ovunque il fermento della solidarietà e dell'amore … . Sì, Cristo è risorto, e con Lui è risorta la nostra speranza!”.

Padre T. P.