sguardoConvertirsi è girarsi dalla parte di Dio, è lasciarsi attrarre e sedurre dal Suo amore, gustare la Sua tenerezza, vivere sotto il suo sguardo, provare meraviglia e darGli il posto che Gli spetta.

Dio non si accontenta di stare ai margini della nostra vita, di essere una scelta tra tante. È rendersi finalmente conto che, anche se noi pensiamo di poter stare senza Dio, Dio non può stare senza noi. Egli tiene troppo a noi, siamo troppo importanti per Lui.

"Lui non è indifferente a noi. Ognuno di noi Gli sta a cuore, ci conosce per nome, ci cura e ci cerca quando lo lasciamo. Ciascuno di noi Gli interessa; il suo amore Gli impedisce di essere indifferente a quello che ci accade" (Papa Francesco).

Ecco il motivo dei Suoi pressanti inviti ad accettare la sua proposta di amore. "Io non ti dimenticherò. Guarda io ti ho inciso sul palmo della mano, mi sei continuamente davanti agli occhi".

Convertirsi è vivere la fede come amicizia stretta e forte col Dio che getta alle spalle o in fondo al mare i nostri peccati.