joyFrutto del ritiro sacerdotale internazionale che si è tenuto ad Ars dal 27 settembre al 3 ottobre 2009, il volume riprende, approfondisce e sviluppa, alla luce degli insegnamenti del Curato d’Ars, i temi principali, dell’Anno Sacerdotale: - la vocazione sacerdotale come consacrazione per la salvezza del mondo; - il sacerdote, testimone dell’amore di Dio; - il sacerdote, uomo della Parola e della preghiera; - sacerdozio, Eucaristia e carità pastorale. San Giovanni Maria Vianney sottolineava il ruolo indispensabile del sacerdote dicendo: «Un buon pastore, un pastore secondo il cuore di Dio, è questo il tesoro più grande che il buon Dio può concedere a una parrocchia, e uno dei doni più preziosi della misericordia divina».

Il libro, indicato soprattutto ai sacerdoti, vuole essere un invito a riscoprire, pur tra tante difficoltà e problemi, la gioia di essere prete in un mondo e in un momento particolare in cui di questo ministero si mettono in evidenza solo le ombre. E per tutti i laici può senz’altro costituire un’occasione per meglio comprendere il ruolo del prete nella Chiesa. 

«Il sacerdote, certamente uomo della Parola divina e del sacro, deve oggi più che mai essere uomo della gioia e della speranza. Agli uomini che non possono concepire che Dio sia puro amore, egli dirà sempre che la vita vale la pena di essere vissuta e che Cristo le dà tutto il senso perché Egli ama gli uomini, tutti gli uomini.